presso Accademia Toscana del Benessere
via XI Febbraio 19 – Empoli (FI)
mail: empoli@verdeloto.it
cell: 339/4087913 Francesca Calugi

I corsi riprenderanno l’ultima settimana di settembre 2017 con lezioni di prova gratuite: 

Lunedì 25 e mercoledì 27  settembre agli orari indicati lezioni di prova gratuita


presso Accademia Toscana del Benessere
in via XI Febbraio a Empoli 

Orario delle lezioni

  • Lunedi
  • 1° turno Hatha Yoga: ore 18.30 – 19.30
    2° turno Hatha Yoga: ore 20.00 – 21.00
  • Mercoledì
  • 1° turno Hatha Yoga: ore 18.30 – 19.30
    2° turno Raja Yoga: ore 20.00 – 21.00

Hatha Yoga

L’Hatha Yoga si basa su asana (posizioni) e pranayama (respirazione) per perfezionare il totale controllo mente/corpo.
Partendo infatti dall’assunto che mente e corpo si influenzano a vicenda e che non vi può essere sviluppo dell’una senza l’intervento dell’altro, l’Hatha Yoga propone un percorso di controllo del corpo attraverso posture statiche (asana) e controllo del respiro (pranayama) mediante il quale si influenzerà anche la mente, rilassandola e rendendola più stabile e mirando allo scopo ultimo dello yoga e cioè aggiogare la mente.Le tecniche dello Hatha Yoga rilassano ed equilibrano l’organismo con un’azione sinergica su più livelli: apportano tono ed elasticità alla struttura muscolo – scheletrica; drenano e tonificano gli organi interni ripristinando le funzionalità fisiologiche; agiscono direttamente sul sistema endocrino migliorando il metabolismo e l’equilibrio ormonale.Tali risultati si ottengono non solo per le sorprendenti proprietà delle tecniche, ma anche per la progressiva acquisizione della consapevolezza corporea. Il lavoro che lo Hatha Yoga propone si basa sull’ascolto e sul rispetto, promuovendo un atteggiamento che porti l’individuo ad essere padrone e primo conoscitore del proprio corpo.

I corsi sono aperti a tutti e accessibili in qualsiasi momento.

La prima lezione è gratuita.

Si consiglia abbigliamento comodo, calzini antiscivolo.

Le insegnanti in questa sede sono Silvia Bandinelli e Francesca Calugi